PROGETTO SALUTE

I botiquines e lo sviluppo della medicina naturale. I botiquines sono le strutture portanti del progetto salute. Si tratta una rete di presidi sanitari articolati nel territorio della baraccopoli, anche nei punti più impervi (12 a Huaycan e 1 a Ocopilla-Huancayo), aderenti alle necessità specifiche dell’ambiente. I 12 botiquines di Huaycan coprono un’area di 5 - 6000 persone, mentre il Botiquin parrocchiale di Huancayo copre un’area di 700 famiglia con più di 2500 bambini.

I locali dove sono organizzati i Botiquines sono ricavati prevalentemente da capanne di legno, messe a disposizione dalle comunità, o spazi annessi alle chiesette o adiacenti a comedores (mense comunitarie) e altri costruiti e in fase di costruzione, in muratura.

I Botiquines funzionano grazie all’apporto qualificato di 40 promotrici di salute, una equipe di donne di Huaycan fortemente motivate nell’impegno sociale e sanitario comunitario, preparate e costantemente aggiornate con corsi specifici ed esperienza sul campo, con la guida di una coordinatrice e di Suor Goretta.  Esse coadiuvano inoltre i Medici, convenzionati col progetto, che operano nei botiquines.

Le Promotrici di salute fanno capo ai singoli botiquines di zona dove svolgono i servizi previsti. Ecco l’area dei servizi svolti: informazione alimentare, igienica e sanitaria, attività infermieristica e di primo soccorso, informazione, educazione e sostegno materno infantile, orientamento ai servizi socio sanitari esistenti, collaborazione col personale medico e i presidi sanitari esistenti, informazione e raccordo tra le comunità e le istituzioni pubbliche e del privato sociale per la salute, tutela dei diritti alla salute, visite a domicilio, cura e accompagnamento per gli affetti da malattie gravi (TBC, AIDS, Tumori, ecc.), formazione di una cultura della prevenzione delle principali malattie, della cura e della riabilitazione, accesso a medicinali a basso costo e/o gratuiti per i casi di povertà assoluta, favorire la conoscenza e l’uso delle medicine naturali, attività di riflessologia plantare, di riequilibrio energetico, di bio-salute, organizzazione di incontri specialistici con personale sanitario, sostenere la partecipazione e la responsabilità dei cittadini della comunità alle scelte che riguardano il bene della comunità stessa, diffondere materiali informativo che favorisca la consapevolezza e la cittadinanza attiva, organizzare momenti pubblici d’impegno comunitario per la salute, combattere con tutti mezzi, educativi e legali, la violenza contro le donne e contro i bambini, promuovere campagne di vaccinazioni, prevenzione del disagio e della devianza minorile.

::::::::::::::::

Fotogalley

:::::::::::::::::

Video

Il progetto salute si è recentemente potenziato con la costruzione del Centro di salute Integrale, sorto a fianco della casa di accoglienza di Suor Goretta. Il Centro è stato costruito con un ingente finanziamento del Fondo Italo Peruviano su un’area acquistata con risorse messe a disposizione dalla Fondazione Solidarietà.

Nel Centro si danno efficaci risposte alle varie patologie che colpiscono gli abitanti di Huaycan. In particolare a quelle malattie legate alla povertà, tra queste la tubercolosi, la denutrizione, la parassitosi. Ma anche a malattie degenerative croniche come l’artrite reumatoide, patologie dell’apparato respiratorio e a quello digerente: malattie legate ad un ambiente fortemente inquinato da smog e polvere e dove il cibo è di bassissima qualità”. Nella struttura  vengono utilizzate prevalentemente terapie naturali, come l’agopuntura, la riflessologia, la fitoterapia. Sono funzionanti anche ambulatori medici, odontoiatrici, ginecologici e psicologici. E’ anche in piena attività un laboratorio che produce medicine naturali, in particolare rimedi fitoterapici.

 
Video in Primo Piano