HUAYCAN, LA CITTA' DELLA SPERANZA

Huaycan è un agglomerato di casette, capanne e baracche divise per zone distinte da una lettera dell’alfabeto. L’insediamento ha avuto inizio verso la metà degli anni ottanta ed è formato soprattutto da immigrati provenienti dalle Ande e dalla Sierra. Attualmente si contano 150.000 abitanti. Huaycan, soprannominata anche Città della Speranza, si trova a 18 Km. da Lima sulle aride pendici di montagne dove non piove mai, priva dei fondamentali servizi di base e sociali, caratterizzata da estrema povertà e da una situazione sanitaria gravissima. Lavoro e reddito pro capite: il 70% della popolazione attiva di Huaycan non ha un lavoro fisso. La maggior parte delle famiglie vive con 10 soles al giorno; tenendo conto che le famiglie sono composte mediamente da 5/6 persone, il reddito pro capite è inferiore ad un dollaro. Trasporti: per recarsi al lavoro, a scuola o al mercato ci sono solo le gambe o pulmini e tricicli a motore. Sono a pagamento per tutti, senza sconti né abbonamenti. Per i tratti brevi si paga 0,50 soles, con aumenti progressivi. Potere d’acquisto: nei mercatini popolari, dove fanno la spesa le famiglie povere, il costo al Kg è: il riso 3,5 soles, le patate 1,5 soles, il pane 2,5 soles, la carne di bovino 10/15 soles e quella di maiale 8/10 soles, il latte 2,5 soles al litro. La casa e i servizi igienici: le abitazioni a Huaycan sono costruite su piccolissimi lotti di terreno (circa 90 mq), con pannelli di paglia, legno, lamiere e cartoni di scarto. Quando è possibile sostituiscono questi materiali con pietre. In gran parte di Huaycan l’acqua è portata a pagamento con un camion cisterna e conservata in recipienti posti davanti casa. Anche dove arriva l’acquedotto l’acqua viene erogata solo in alcune ore del giorno. I servizi igienici sono costituiti da un buco accanto alla capanna.Salute: le malattie infettive sono diffusissime e colpiscono particolarmente i bambini con esiti mortali. Ad esempio la TBC colpisce il 23% dei bambini al di sotto dei 15 anni e  per questi malati il programma statale prevede pochi aiuti, così le famiglie con componenti affetti da questa grave infezione cadono nella peggiore povertà, disperazione e isolamento. Nella sola area di Huaycan ogni anno sono curate oltre 11.000 persone per infezioni polmonari acute, 4600 per gravi infezioni intestinali. In Perù i farmaci sono a pagamento anche in ospedale; questo per i poveri è causa frequente di cronicizzazione delle malattie e purtroppo anche di morte. Infine va sottolineato che sono diffuse anche l’AIDS, la sifilide e altre malattie veneree.

:::::::::<<<<<<<<<<<<<<::::::

Fotogalley

Huaycan
::::::<<<<<<<<<<<:::::::::::

Video

Huaycan

 
Video in Primo Piano